Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846763020
Libro cartaceo
€ 22,00 € 20,90
Sconto -5 %

Pianeta Varda


A cura di: Luca Malavasi , Anna Masecchia

Collana: fuori collana

Pagine: 176
Formato: cm.19x21
Anno: 2022
ISBN: 9788846763020

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Video
  • Galleria fotografica
  • Recensioni

Fotografa, regista, scrittrice, disegnatrice, spettatrice, pensatrice... più semplicemente: artista. Difficile chiudere in una sola definizione il percorso di Agnès Varda (1928-2019), una figura chiave della cultura contemporanea, una narratrice instancabile che ha saputo utilizzare in modo sempre personale e spesso sorprendente tutte le forme della comunicazione audiovisiva, iniziando alla fine degli anni Quaranta con la fotografia per poi inaugurare, superati i settant’anni, una felice carriera di artista visuale. In mezzo, tanto cinema, di finzione e documentario, dagli anni Cinquanta, quando debutta nel lungometraggio con La pointe courte (1955), definito da André Bazin “un vero miracolo”, fino all’anno della sua scomparsa, quando presenta al Festival di Berlino Varda par Agnès (2019), un viaggio personale nella propria avventura di cineasta, ideale chiusura di un percorso autobiografico che occupa l’ultima parte della sua carriera. Il successo “nouvelle vague” di Cleo dalle 5 alle 7 (1961) è solo la prima tappa di un cammino in cui, nel corso di più di sei decenni, Varda ha attraversato stagioni molto diverse tra loro, segnate da importanti cambiamenti tecnologici, culturali e linguistici, sempre intuendo il modo più fecondo di continuare e, insieme, rinnovare il proprio percorso artistico. E, soprattutto, senza mai smarrire quella stupefazione per la vita, la realtà, i luoghi e le persone che segna in modo costante la sua produzione.
Attraverso ventidue parole chiave – da America a Memoria, da Voce a Spiagge, da Cinema a Donne, da Autoritratto a Parigi... – il libro compone un ritratto di Varda, scritto e visivo, il più possibile esauriente e, insieme, aperto, mobile, stratificato: un ritratto in grado di dare conto della costellazione di passioni, curiosità, incontri ed esperimenti attraverso i quali Agnès Varda ha raccontato la realtà e, insieme, se stessa. Un pianeta umanissimo e gioioso, di cui resta ancora molto da esplorare. 

 

Con saggi di: Delphine Bénézet, Laura Busetta, Andreina Di Brino, Emanuele Crescimanno, Nicola Falcinella, Gian Luca Farinelli, Giulia Lavarone, Sandra Lischi, Beatrice Seligardi, Sara Tongiani.

 

Luca Malavasi è professore associato presso l’Università degli Studi di Genova, dove insegna Storia e analisi del film ed Elementi di cultura visuale. È membro del comitato direttivo della rivista «La Valle dell’Eden» e redattore di «Cineforum». Tra le sue pubblicazioni più recenti: Postmoderno e cinema. Nuove prospettive d’analisi (Carocci 2017), Il linguaggio del cinema (Pearson 2019), Dalla parte delle immagini. Temi di cultura visuale (McGraw-Hill 2022, con B. Grespi).


Anna Masecchia è professoressa associata presso l’Università di Napoli Federico II, dove insegna Storia e teoria del cinema. È autrice di Al cinema con Proust (Marsilio 2009) e Vittorio De Sica. Storia di un attore (Kaplan 2012) e studiosa da tempo di Agnès Varda, sulla quale, più di recente, ha pubblicato Corti viaggi sentimentali con Agnès Varda, in «Arabeschi» (2020) e Ispirazione, creazione, condivisione nel cofanetto dvd Alla scoperta di Agnès Varda in 5 film, Edizioni Cineteca di Bologna (2020).