Ricerca avanzata
Home Le Collane philosophica

philosophica

logo


comitato scientifico

Leonardo Amoroso, Paolo Cristofolini,
Adriano Fabris, Alfonso M. Iacono, Stefano Perfetti

vedi anche la collana parva philosophica

Recensione  Video/Booktrailer

Introduzione all'ecologia
Autore:  Arne Naess
Tradotto da  Luca Valera
Introduzione di  Luca Valera

Collana:  philosophica (154)

Si sente parlare sempre più spesso di crisi ecologica, in maniera più o meno catastrofista. L’idea che la natura sia in pericolo – e con essa la vita umana – è nata in epoca contemporanea ed è figlia dalla coscienza che l’uomo ha ...


Critica, simbolo e storia
La determinazione hegeliana dell’estetica

Autore:  Mario Farina

Collana:  philosophica (153)

L’estetica di Hegel, tanto nella sua determinazione quanto nei momenti centrali della sua ricezione, si presenta come il tentativo di fondare filosoficamente un concetto di critica artistica. Obiettivo di questo lavoro è rendere conto del carattere implicito di quel tentativo attraverso il ...


L’unum argumentum di Sant’Anselmo
Alla ricerca dell’interpretazione autentica della prova anselmiana dell’esistenza di Dio

Autore:  Luca Vettorello

Collana:  philosophica (152)

Fin dalla sua formulazione, l’argomento del Proslogion è stato oggetto di un vivo dibattito: particolarmente spinoso è il paragone, da alcuni giudicato indebito, tra due tipi di esistenza – quella mentale, e quella reale.
Ma una tale lettura dell’argumentum è davvero ...


Principj di una Scienza nuova
(1725)

Autore:  Giambattista Vico
A cura di  Paolo Cristofolini

Collana:  philosophica (151)

Della Scienza nuova di Vico esistono tre edizioni: la versione postuma del 1744, che è la più nota agli studiosi, quella intermedia del 1730, e la prima del 1725. Delle due più mature si hanno recenti edizioni critiche, mentre la prima rimane per ora disponibile al pubblico soltanto ...


La filosofia di Gaston Bachelard
Tempi, spazi, elementi

Autore:  Gaspare Polizzi

Collana:  philosophica (150)

Gaston Bachelard è il filosofo della «rottura epistemologica» e della contrapposizione tra razionalità e rêverie. Ma in questo libro si intende dimostrare che la sua filosofia della scienza e la sua teoria dell’immaginario non sono contrapposte come le jour et la nuit. ...