Ricerca avanzata
Home Primo piano 9788846756992
Libro cartaceo
€ 11,00 € 10,45
Sconto -5 %

Pixel

Autore/i: Krisztina Tóth
Traduzione di: Mariarosaria Sciglitano

Collana: intersezioni narrative (3)

Pagine: 128
Formato: cm.14x21
Anno: 2020
ISBN: 9788846756992

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

Storie che si intrecciano nel tempo e nello spazio, Krisztina Tóth indipendenti eppure combacianti come tessere di un unico mosaico. Un essere umano il cui corpo sembra frammentarsi in microracconti che fluttuano sulla superficie di un lago mosso da sentimenti, ricordi, fotografie di vite quotidiane e parallele. Testa, cuore e mani: a ogni parte si lega una storia narrata con uno humour sottile e proposta con ammiccante disincanto. Queste immagini di vita reale scomposta in pixel, come suggerisce anche il titolo, che si susseguono brevi e veloci, vengono inquadrate talvolta con la precisione dolorosa del primo piano talvolta con l’ironia di uno zoom irriverente, e nell’alternarsi continuo del punto di vista, nella prospettiva di uno sguardo attento a cogliere le evanescenti sfumature dell’animo umano si compone e prende vita, quasi staccandosi dalla pagina, un sofisticato corpo di anima e lettere.


Krisztina Tóth, scrittrice, poetessa, una delle voci più importanti della letteratura ungherese contemporanea. Ha al suo attivo venticinque libri, tradotti in più di una dozzina di lingue, tra cui tedesco, francese, polacco, finlandese, svedese, ceco e spagnolo. Pixel è il primo ad essere tradotto in italiano. Dal 2005 tiene seminari di traduzione e corsi di scrittura creativa. Le sono stati conferiti riconoscimenti e premi sia nazionali sia internazionali per l’attività di poetessa e scrittrice, nonché di traduttrice di poesia dal francese. www.tothkrisztina.hu


Mariarosaria Sciglitano, traduttrice dall'ungherese, giornalista culturale, già lettrice d'italiano all'Università Corvinus di Budapest, città in cui è vissuta per quasi trent’anni. Ha conseguito un riconoscimento per la traduzione alla Frankfurter Buchmesse nel 1999 e il Premio Tibor Déry nel 2018 per l’attività di traduttrice, che continua a svolgere per case editrici italiane e straniere. Attualmente vive e lavora fra Napoli e Budapest. www.eurolettera.org