Ricerca avanzata
Home Primo piano 9788846751591
Libro cartaceo
€ 10,00 € 8,50
Sconto -15 %

Il demoniaco

Contributo a un'interpretazione del senso della storia

Autore/i: Paul Tillich
A cura di: Luca Crescenzi
Traduzione di: Luca Crescenzi

Collana: Biblioteca di saggi del ’900 (1)

Pagine: 64
Formato: cm.12x21
Anno: 2018
ISBN: 9788846751591

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Apparso per la prima volta in Germania nel 1926, il saggio di Paul Tillich dovette aspettare più di dieci anni prima di essere riconosciuto come uno dei capolavori della riflessione filosofico-storica degli anni Venti. Nonostante sia rimasto a lungo noto solo a una cerchia ristretta di lettori, Il demoniaco ha esercitato un profondo influsso sulla cultura tedesca e europea a partire dagli anni Quaranta. Gerhard Ritter basò su di esso il suo capolavoro Il volto demoniaco del potere, Thomas Mann ne trasse idee fondamentali per il suo Doktor Faustus e Horkheimer e Adorno lo ripresero nella loro Dialettica dell’illuminismo. Incentrato sull’idea che il demoniaco non sia l’espressione simbolica della pura negatività, ma il carattere ambivalente e sinistro di ogni creazione dello spirito umano, il saggio, pur nella sua brevità, ha segnato un’epoca e una linea del pensiero critico che ha influenzato profondamente la filosofia della storia del secondo dopoguerra.


Paul Tillich (1886-1965) è stato uno dei maggiori teologi e filosofi protestanti del Novecento. Dopo gli anni dell’insegnamento in Germania, dove fu collega di Heidegger a Marburg e di Horkheimer a Francoforte e maestro di Theodor W. Adorno, si rifugiò in America dopo la presa del potere da parte del nazionalsocialismo e influenzò profondamente la cultura teologica e filosofica americana.