Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846733290
Libro cartaceo
€ 18,00 € 15,30
Sconto -15 %

Cose dell'altro mondo

Metamorfosi del fantastico nella letteratura italiana del XX secolo.
Atti della Giornata internazionale di studi (Lubiana 29.10.2009)

Autore/i: Aa.Vv.
A cura di: Patrizia Farinelli

Collana: fuori collana

Pagine: 174
Formato: cm.17x24
Anno: 2012
ISBN: 9788846733290

Stato: Disponibile
  • Descrizione

A che punto si trova oggi la discussione teorica sul fantastico? E che ne è stato del fantastico nel XX secolo, specificamente nella letteratura italiana? Alcuni degli articoli qui raccolti cercano di rispondere alla prima domanda: vi si ripercorrono i problemi con cui si è scontrata la riflessione critico-teorica negli ultimi quarant'anni e si delineano dei percorsi alternativi d'indagine. In due casi questi percorsi sono orientati a rendere ragione dell'identità del testo senza che si ricorra affatto a una prassi classificatoria; in un terzo - riconosciuto che distinzioni di genere si rendono talvolta necessarie nella loro funzione strumentale - viene proposta una strategia tesa a evitare l'uso dei criteri finora più frequentemente adottati, giudicati poco convincenti. Altri articoli affrontano invece la seconda questione, di carattere storico-letterario, e illustrano come diversi scrittori del Novecento (Papini, Pirandello, Bontempelli, Landolfi, Savinio, Levi e Tomizza) abbiano rielaborato motivi e dispositivi narrativi ricorrenti nella letteratura che più spesso, per determinate ricorrenze tematiche e discorsive, si è soliti considerare fantastica oppure abbiano invitato a leggere in chiave fantastica le proprie opere attraverso l'attivazione di una scrittura basata sul doppio. La preoccupazione di fondo che guida tali interventi è di comprendere la funzione che il riuso e la risemantizzazione della tramandata letteratura fantastica in ogni singolo caso assolvono. Se i fenomeni analizzati rappresentino lo sviluppo di una precisa tradizione letteraria o non piuttosto la sua elusione (dietro ad un'apparente ripresa) o, ancora, la sua dissoluzione sono domande aperte, destinate a rimanere tali per la sfuggevolezza stessa del concetto di fantastico.

Patrizia Farinelli è ricercatrice di Letteratura italiana presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Lubiana. Tra i suoi ambiti di ricerca: la poesia filosofico-spirituale tra Cinque e Seicento e la risemantizzazione di miti classici nella letteratura italiana dello stesso periodo. Ha pubblicato una monografia su aspetti letterari nell'opera bruniana (Il furioso nel labirinto. Studio su De gli eroici furori di Giordano Bruno, Bari, Adriatica, 2000). Negli ultimi anni si è occupata di narrativa del Novecento (Bontempelli, Savinio, Landolfi, Consolo, Tabucchi) con particolare interesse per il discorso metanarrativo e per gli sviluppi del genere fantastico.