Ricerca avanzata
Home Le Collane Sapio. Cibo - Conoscenza - Filosofia (1) 9788846761415
Libro cartaceo
€ 15,00 € 14,25
Sconto -5 %

Sapere il sapore

Filosofia del cibo e del vino

Autore/i: Massimo Doną

Collana: Sapio. Cibo - Conoscenza - Filosofia (1)

Pagine: 160
Formato: cm.14x21
Anno: 2021
ISBN: 9788846761415

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

Con queste riflessioni filosofiche sul cibo e sul vino abbiamo voluto mostrare anzitutto una cosa: che, proprio nel mangiare e nel bere, gli esseri umani dicono in modo particolarmente icastico chi sono, ovvero come si rapportano al mondo e come stanno con gli altri. Perché, di là da quello che credeva Feuerbach, l’uomo non è affatto quel che mangia, ma mangia quel che è. Ossia, mangia conformemente alla propria Weltanschauung. Insomma, proprio dal modo in cui mangia sono ricavabili le coordinate culturali che caratterizzano il suo modo di abitare il mondo.
Per questo abbiamo voluto guardare al cibo e al vino quali specchi capaci di riflettere fedelmente gli aspetti più rilevanti della natura umana. Perché è proprio nei colori e nei sapori del cibo che sono custodite le più straordinarie e loquaci metafore di un’esperienza sempre insoddisfatta di quel che sa e di quel che fa, e perciò sempre vocata a diventare quel che ancora non è e che forse mai sarà.


Massimo Donà, filosofo e musicista jazz, nato a Venezia il 29 ottobre 1957, è professore ordinario di Filosofia Teoretica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, co-direttore (insieme ad Angela Frenda) del Master di filosofia del cibo e del vino sempre presso la medesima Università, e musicista jazz. Ha pubblicato, tra gli altri: Filosofia del vino (Bompiani 2003), L’anima del vino/Ahmbè (Bompiani 2008), Pensieri bacchici. Vino tra filosofia, letteratura, arte e politica (Edizioni Saletta dell’Uva 2016), Di un’ingannevole bellezza. Le “cose” dell’arte (Bompiani-Giunti 2018), La filosofia dei Beatles (Mimesis 2018), Dell’acqua (La nave di Teseo 2019), Di qua, di là. Ariosto e la filosofia dell’Orlando furioso (La nave di Teseo 2020), Miracolo naturale. Leonardo e la Vergine delle rocce (Mimesis 2020), L’irripetibile. Il paradosso di Dada (Castelvecchi 2020), Apologia dell’immediato. Percorsi evoliani (Inschibboleth 2020), Cinematocrazia (Mimesis 2021), Sull’assoluto e altri saggi hegeliani (Mimesis 2021). Ha anche curato, insieme a Elisabetta Sgarbi, il primo numero della rivista Pantagruel (La nave di Teseo) dedicato appunto alla “Filosofia del cibo e del vino”. I suoi due ultimi cd musicali si intitolano Iperboliche distanze. Le parole di Andrea Emo (Caligola Records 2019) e Magister Puck (Caligola Records 2021).