Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846756367
Libro cartaceo
€ 25,00 € 21,25
Sconto -15 %

Benedetto Schiassi

La Scienza medica dialoga con l'assoluto

Autore/i: Leonardo Arrighi
Prefazione di: Stefano Arieti
Con testo di: Andrea Gentili Roberto Spisni

Collana: fuori collana

Pagine: 256, 96 ill.
Formato: cm.17x24
Anno: 2019
ISBN: 9788846756367

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

Questo volume riporta alla luce l’esistenza del chirurgo bolognese Benedetto Schiassi (1869-1954), approfondendone le dinamiche professionali ed umane, offrendo riflessioni che spaziano dalla scienza medica, alla filosofia e alla storia. «Padre mondiale della psicosomatica», ideatore e autore di interventi innovativi, tra cui la deviazione chirurgica del sangue portale, la vagotomia selettiva, la broncotomia attraverso il mediastino, la splenocleisi, la colecistendesi e la ricostruzione dello stomaco, Schiassi – candidato al Premio Nobel nel 1948 – si impone come alfiere della chirurgia, vissuta come pratica volta alla rifunzionalizzazione di organi e apparati. Gli oltre 40000 interventi, le numerose pubblicazioni e i rapporti con altri colleghi – in particolare Augusto Murri, Pietro Albertoni, Alessandro Codivilla, Vittorio Putti, Harvey Cushing e Julius Spivack – tracciano la fisionomia di un periodo storico cruciale per il progresso sociale, culturale, tecnologico e denso di innovative conquiste mediche. Amante della letteratura, dell’arte e della filosofia, il chirurgo italiano riemerge per la multiformità della sua visione scientifica ed umanistica. Scomodo per i suoi contemporanei e dimenticato dai posteri, Schiassi può ora, attraverso questo volume, rivendicare a buon diritto il suo posto nella storia della medicina.


Leonardo Arrighi è nato a Bologna nel 1987 e vive a Mezzolara di Budrio. Nel 2012 ha conseguito la Laurea Magistrale in Italianistica all’Università di Bologna con il massimo dei voti, discutendo una tesi dal titolo: L’eroe modernista, l’antieroe ed il messia laico. Ha collaborato con alcune riviste culturali: Les Lettres Françaises (Parigi), Verso (Parigi), La Presse Nouvelle – Magazine Progressiste Juif (Parigi), Zeta – rivista internazionale di poesia e ricerche (Udine). Dal 2013 conduce studi storici, che sono confluiti in numerose pubblicazioni. Tra gli ambiti indagati, emerge il ciclo dedicato alla Cura, che coincide con monografie riservate ad importanti medici dimenticati dalla storiografia. Questo ciclo è composto dai volumi su Benedetto Schiassi, Johannes Schmidl, Antonio D’Ormea, Dino Spisni e Luigi Cogolli. La ricerca su Schiassi si protrae da oltre sei anni e si è già concretizzata nelle pubblicazioni Benedetto Schiassi, il coraggio di innovare (Comune di Budrio, 2014) e Benedetto Schiassi, la lungimiranza del pensiero medico (Edizioni Aspasia, Bologna). Quest’ultima ha coinciso con una mostra realizzata all’Archiginnasio di Bologna, che ha segnato un momento importante per i successivi sviluppi della ricerca su Schiassi. Per gli studi di storia della medicina, nel 2017 ha ricevuto la Menzione Speciale nell’ambito del Premio Bruno Zanobio (istituito dalla Società italiana di Storia della Medicina). Dal 2016 è Socio della Società Medica Chirurgica di Bologna e della Società Italiana di Storia della Medicina.