Ricerca avanzata
Home Le Collane Dialectica. Figure del pensiero filosofico (3) 9788846750914
Libro cartaceo
€ 26,00 € 22,10
Sconto -15 %

Husserl e la promessa del tempo

La soggettività nella fenomenologia trascendentale

Autore/i: Nicolas de Warren
Traduzione di: Vincini Stefano

Collana: Dialectica. Figure del pensiero filosofico (3)

Pagine: 274
Formato: cm.15,5x22,5
Anno: 2017
ISBN: 9788846750914

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

Perché Husserl riteneva il tempo il più difficile e il più fondamentale tra tutti i problemi fenomenologici? Come può la questione del tempo diventare la questione della filosofia stessa? Nel mettere al centro la coscienza del tempo, qual è la promessa della filosofia fenomenologica?
Husserl e la promessa del tempo offre un’interpretazione comprensiva e dettagliata della fenomenologia husserliana della coscienza interna del tempo. Ricorrendo a testi chiave dell’instancabile ricerca di Husserl, questo libro ne produce un’esposizione chiara e ordinata, mettendo capo a una visione di grande valore teorico.
Il problema della coscienza interna del tempo viene illuminato nella sua genesi storica nella psicologia descrittiva di Brentano e accostato nello sviluppo complessivo della fenomenologia trascendentale ad altre analisi husserliane: la percezione, il ricordo, l’immaginazione e la coscienza d’immagine, l’autocoscienza, l’incarnazione corporea e la coscienza dell’altro.
In questo modo de Warren ci consente di vedere la novità della trattazione husserliana del problema del tempo rispetto a Aristotele, Agostino, Locke, e di capire perché ha lasciato il segno in Heidegger, Levinas, Derrida: il tempo è la cifra della soggettività e della sua vita, o, meglio, della promessa che noi stessi siamo.


Dopo aver insegnato a Wellesley College e all’Università di Lovanio ed aver ricoperto incarichi di visiting professor a Lille, la New School, la Luiss, e Hokkaido, Nicolas de Warren è ora professore di filosofia alla Pennsylvania State University.
Tra i temi delle sue ricerche, oltre alla fenomenologia e diverse figure della storia della filosofia e del pensiero del Novecento, si annoverano dei libri in preparazione sul perdono, sulla stupidità, e sulla prima guerra mondiale e la filosofia.