Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846749581
Libro cartaceo
€ 10,00 € 8,50
Sconto -15 %

Paesaggio e vivibilità

Cambiamenti persistenti


A cura di: Gianluca Cepollaro , Ugo Morelli

Collana: fuori collana

Pagine: 142
Formato: cm.14x21
Anno: 2017
ISBN: 9788846749581

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

L’uomo ha da sempre trasformato il paesaggio, ma lo ha fatto prevalentemente in modo non riflessivo. Nel corso della storia abbiamo abitato mondi in cui il modo di vivere era essenzialmente “contro” la natura, sin dal tempo in cui la sopravvivenza era il principale problema della specie. Nel momento in cui il principale pericolo per l’evoluzione della vita è l’uomo stesso, è necessario cambiare il senso della presenza sul pianeta, per orientarsi a vivere “con” la natura. La storia dell’evoluzione ci deve indurre a pensare alla specie umana come “parte del tutto” e non come “una parte sopra le altre”. Comprendere ed elaborare in modo non distruttivo il rapporto con la natura è una delle sfide cruciali per l’educazione del ventunesimo secolo. La riflessione sulla vivibilità richiede un’educazione sentimentale all’appartenenza naturale, in cui si colloca anche la transizione da una visione del paesaggio come spazio da contemplare ad una visione del paesaggio come spazio di vita. La consapevolezza di questa transizione, tuttavia, non basta per il cambiamento: è solo attraverso un diffuso investimento in educazione che sarà possibile innovare stili e comportamenti individuali e collettivi nella direzione di garantirci una buona qualità della vita.


Gianluca Cepollaro è vice-direttore della tsm-Trentino School of Management presso la quale dirige la step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Sul tema della formazione e delle competenze ha pubblicato La formazione tra realtà e possibilità (2014, con G. Varchetta), Le competenze non sono cose (2009), Dirigere le banche di credito cooperativo (2003, con U. Morelli), Il lavoro senza confini (2003, con M. Casagranda), Competenze e formazione (2001). Sull’educazione al paesaggio per le nuove generazioni ha curato Paesaggio lingua madre (2014, con U. Morelli). Presso le Edizioni ETS ha pubblicato nel 2016 Senso e misura. La valutazione nelle organizzazioni (con U. Morelli).


Ugo Morelli insegna Psicologia del lavoro e delle organizzazioni all’Università di Bergamo e presiede il Comitato Scientifico del Master World Natural Heritage Management-UNESCO presso la step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Tra i suoi saggi: Noi, infanti planetari (2017), Il conflitto generativo (2014), Paesaggio lingua madre (2014, con G. Cepollaro), Contro l’indifferenza (2013), Mente e paesaggio (2011), Mente e bellezza (2010), Incertezza e organizzazione (2009), Conflitto. Identità, interessi, culture (2006). Presso le Edizioni ETS ha pubblicato nel 2013 Il codice materno del potere. Autorità, partecipazione, democrazia (con L. Mori) e nel 2016 Senso e misura. La valutazione nelle organizzazioni (con G. Cepollaro).