Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846746290
Libro cartaceo
€ 10,00 € 8,50
Sconto -15 %

Senso e misura

La valutazione nelle organizzazioni

Autore/i: Gianluca Cepollaro , Ugo Morelli

Introduzione di: Paolo Iacci

Collana: fuori collana

Pagine: 104
Formato: cm.14x21
Anno: 2016
ISBN: 9788846746290

Stato: Disponibile
Anteprima:

  • Descrizione

Nelle istituzioni pubbliche e nelle imprese si è ripreso recentemente a parlare di valutazione: più si avverte la crisi dei modelli tradizionali di gestione, più scarseggiano le risorse, più si riducono i margini economici e più la valutazione acquisisce centralità sulla scena. La valutazione è stata caricata di crescenti aspettative ed è spesso proclamata come soluzione di tutti i problemi legati al funzionamento delle organizzazioni. Da qui il rischio di essere trasformata in un mito sostenuto da un’ideologia non manifesta. Di volta in volta la valutazione è stata presentata come opportunità per migliorare la gestione, per sollecitare il cambiamento, per premiare il merito, per garantire equità. Tante di queste promesse però non sono state mantenute, o forse si è trattato solo di false promesse che non era possibile mantenere.
In questo libro si propone un’idea di valutazione come processo relazionale, che non si esaurisce nella trasmissione di misurazioni certe dai valutatori ai valutati, ma si qualifica in termini di partecipazione alla costruzione di senso e significato mentre si lavora. Partendo dalla critica alle fallimentari retoriche del management, che sembrano non riconoscere il lavoro come esperienza fondamentale della vita delle persone e delle comunità, la valutazione può diventare occasione per orientare le decisioni, riflettere sull’esperienza organizzativa, progettare il futuro: un momento di riconoscimento reciproco, uno spazio di scoperta e di invenzione.

Gianluca Cepollaro è vice-direttore della tsm-Trentino School of Management presso la quale dirige la step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Sul tema della formazione e delle competenze ha pubblicato La formazione tra realtà e possibilità (2014 con G. Varchetta), Le competenze non sono cose (2009), Dirigere le banche di credito cooperativo (2003, con U. Morelli), Il lavoro senza confini (2003, con M. Casagranda), Competenze e formazione (2001).

Ugo Morelli insegna Psicologia del lavoro e delle organizzazioni all’Università di Bergamo e presiede il Comitato Scientifico del Master World Natural Heritage Management - UNESCO presso la step-Scuola per il governo del territorio e del paesaggio. Tra i suoi saggi: Il conflitto generativo (2014), Contro l’indifferenza (2013), Mente e paesaggio (2011), Mente e bellezza, (2010), Incertezza e organizzazione (2009), Conflitto. Identità, interessi, culture (2006). Presso le Edizioni ETS ha pubblicato nel 2013 Il codice materno del potere. Autorità, partecipazione, democrazia (con L. Mori).