Ricerca avanzata
Home Le Collane Psicologia. Psicanalisi. Psichiatria (37) 9788846737625
Libro cartaceo
€ 14,00 € 11,90
Sconto -15 %

La funzione del gioco dal bambino all'età adulta.

L'orientamento psicoanalitico lacaniano sul gioco

Autore/i: Alessandro Guidi

Collana: Psicologia. Psicanalisi. Psichiatria (37)

Pagine: 300
Formato: cm.14x22
Anno: 2013
ISBN: 9788846737625

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Questo libro si pone due domande. Che cosa è il gioco? Che vuol dire giocare per l’uomo?
Due questioni che vengono affrontate attraverso l’eredità clinica e teorica lasciata da Jacques Lacan senza dimenticare il contributo che Freud ci ha lasciato in alcune sue opere a proposito del gioco infantile.
Ma è come nonno di Ernst che Freud, con una spiccata intuizione, osserva qualcosa di straordinario che si manifesta nell’inconscio in costruzione del bambino; uno strano gioco che il nipote faceva da solo. Giocava, per molto tempo, a lanciare sotto il divano del salotto un rocchetto appeso ad una filo per poi tirarlo fuori e di nuovo lanciarlo sotto il divano. Contemporaneamente il bambino emetteva due sillabe, Fort-Da (vai-ecco) che indicavano un movimento alternante, spaziale e temporale. Ernst, ha osservato Freud, si divertiva molto a fare questo gioco e questo divertimento la psicoanalisi lacaniana lo chiama, ludus, termine latino che indica una speciale energia, strutturata come un linguaggio con cui l’inconscio del soggetto umano si manifesta. L’inconscio, dunque, che è strutturato come il linguaggio, presiede allo sviluppo del soggetto, ma l’esperienza clinica sta osservando oggi un progressivo annullamento del ludus stesso fino ad arrivare ad una totale sua assenza nelle attività ludico-sportive e nella vita quotidiana, in favore invece del prevalere dell’aspetto motorio e agonistico-competitivo.
Perché accade questo e che effetto ha sui legami sociali?
Con descrizioni approfondite di casi clinici e di esempi presi da varie esperienze quotidiane, questo libro cerca di dare una risposta a tali domande, mettendo sempre il lettore nelle condizioni di riflettere anche su se stesso, perché quello che viene presentato lo riguarda direttamente come soggetto giocato dall’Altro (famiglia e società). Nello stesso tempo, questo libro mostra come il soggetto, attraverso la psicoanalisi, utilizza il ludus come antidoto al disastro sociale che sta annullando la soggettività e il desiderio dell’uomo.

Alessandro Guidi, è uno psicoterapeuta di formazione psicoanalitico-lacaniana. È direttore del Centro di Ascolto e Orientamento Psicoanalitico di Pistoia e membro di “Praxis, Associazione del Forum del Campo lacaniano”. Ha diretto per Borla la collana “Talking Cure” pubblicando i seguenti volumi: Il rischio e la chiacchera [1992]; Contributi della clinica psicoanalitica alla funzione paterna [1994]; Marx, Freud e Lacan [1999]. Dirige per la Clinamen la collana “Fort-da”, nel cui ambito ha curato il volume Agalma. La logica del desiderio [2000]; Psicoanalisi e religione [2005]; Forme della clinica. Tra psicoanalisi e psicoterapia. A cura di Alessandro Guidi [2007]. Per l’editore Maria Pacini Fazi con Giovanna Cardini dirige la collana “I ritratti di Edipo” di cui è stato pubblicato il primo volume L’arte come eccesso. La pittura di Vincent Van Gogh [2013]. Ha pubblicato, inoltre, il Manuale di Counseling - L’ascolto a Orientamento Psicoanalitico [2004] ed ha curato il primo Dizionario di Counseling ad Orientamento Psicoanalitico [2010] per l’edizioni Clinamen.