Ricerca avanzata
Home Le Collane Res litteraria

Res litteraria

 

 

collana diretta da
Eraldo Bellini e Maria Teresa Girardi

segretario: Francesca D’Alessandro

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • Recensione  Video/Booktrailer

    Cavour e l’italiano
    Analisi linguistica dell’epistolario

    Collana:  Res litteraria (14)

    Tra i principali artefici dell’Unità italiana, Cavour cominciò a servirsi piuttosto tardi, e non senza fatica, del futuro idioma nazionale. Lo studio prende in esame il suo epistolario per descriverne, anche grazie al confronto con un piccolo gruppo di scritti destinati ...


    «Il teatro era allora il suo sospiro»
    Svevo drammaturgo

    Autore:  Gabriele Antonini

    Collana:  Res litteraria (13)

    Le opere teatrali di Ettore Schmitz rappresentano una parte consistente del non estesissimo corpus sveviano: l’autore triestino scrisse infatti più di una dozzina di pièces, disseminate lungo un arco temporale di circa trent’anni. ...


    Manzoni e la cultura tedesca
    Goethe, l’idillio, l’estetica europea

    Autore:  Monica Bisi

    Collana:  Res litteraria (12)

    Mme de Staël, Constant, Baggesen, Goethe, Schiller, Humboldt sono solo alcuni fra i più importanti intellettuali con cui Manzoni viene a contatto negli anni del suo soggiorno parigino (1805-1810) durante i quali frequenta la cerchia di amicizie di Fauriel e comincia a riflettere su alcune ...


    Poeti lettori di poeti
    Sondaggi sulla letteratura francese in Italia oltre l’ermetismo

    Autore:  Giulia Grata

    Collana:  Res litteraria (11)

    Nell’immediato dopoguerra il cammino della poesia europea, che dalle sue radici romantiche, attraverso simbolismo e surrealismo, era approdato in Italia all’ermetismo degli anni Trenta, sembra giungere ad un’impasse. Dal contatto con la tragedia bellica nasce ...


    Manzoni e Leopardi
    Dialettiche dello stile, forme del pensiero

    Autore:  Ottavio Ghidini

    Collana:  Res litteraria (10)

    Manzoni e Leopardi ebbero modo di conoscersi a Firenze nel 1827, ma incontro forse più decisivo fu quello che avvenne, in tempi diversi, sulle pagine delle loro rispettive opere, nelle quali sembra affiorare una memoria che l’analisi intertestuale rivela sommessa ma tenace. Questo saggio, ...


  • 1
  • 2
  • 3