Ricerca avanzata
Home Le Collane Letteratura italiana

Letteratura italiana

 

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • Recensione  Video/Booktrailer

    Enrico Panzacchi
    Il critico e il letterato

    Autore:  Valeria Giannantonio

    Collana:  Letteratura italiana (31)

    La poliedrica personalità di Enrico Panzacchi, vissuto dal 1840 al 1904, e autore delle più suggestive poesie del tempo e di opere in prosa, merita una nuova attenzione anche nel campo della critica letteraria. Dante, Manzoni, Leopardi, Galilei, Marino, il Tommaseo, il Giusti, il Capuana e ...


    Svevo e Schopenhauer
    Rilettura di Una vita

    Autore:  Luca Curti

    Collana:  Letteratura italiana (29)

    Questo saggio ricostruisce il progetto sveviano dal quale deriva la figura del protagonista, Alfonso Nitti: una proiezione autobiografica deformata, perché mutilata ‘sperimentalmente’ di una componente essenziale della personalità di Svevo-Schmitz, ossia della filosofia di Schopenhauer. ...


    La narrativa tra psicopatologia e paranormale
    Da Tarchetti a Pirandello

    Autore:  Federica Adriano

    Collana:  Letteratura italiana (28)

    A partire dalla metà del secolo XIX le nevrosi furono poste in relazione con i fattori della modernità e del progresso tecnologico, in qualche modo ritenuti responsabili del decadimento dei costumi; e verso la fin de siècle il mondo filosofico-scientifico europeo polarizzò la propria attenzione ...


    La peste
    Colpa, peccato e destino nella letteratura italiana

    Autore:  Anna Di Veroli

    Collana:  Letteratura italiana (27)

    Cos’è la peste? Malattia, inganno, punizione divina o necessità alla quale l’umanità non può sottrarsi? Qual è la spiegazione della ciclica presenza di un morbo che nei secoli ha sterminato molti popoli? Qual è il mistero che essa racchiude? Ogni volta, apparentemente annientata, la peste torna ...


    Lettere e carri armati
    Quattro scrittori, «Il Contemporaneo», il 1956

    Autore:  Sandro de Nobile

    Collana:  Letteratura italiana (25)

    Il 1956: un anno di sommovimenti capitali nella storia del secolo scorso, con la repressione sovietica, di cui i carri armati su Budapest rappresentano il simbolo più esplicito, a seguire a ruota una distensione kruscioviana troppo breve per dare frutti duraturi. «Il Contemporaneo»: la ...


  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6