Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846760241
Libro cartaceo
€ 19,00 € 18,05
Sconto -5 %

Giuseppe Cοnte. Il carattere di una politica

Autore/i: Rita Bruschi , Gregorio De Paola

Collana: fuori collana

Pagine: 336
Formato: cm.16x23
Anno: 2021
ISBN: 9788846760241

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Chi è Giuseppe Cοnte? Un cittadino prestato alla politica che, per caso, si è trovato a gestire una fase particolarmente difficile della nostra storia, o una persona che, nonostante giudizi spesso riduttivi di media e osservatori politici, riceve l’apprezzamento di buona parte dell’opinione pubblica perché ha saputo incarnare un modo nuovo di fare politica? In effetti, è decisamente insolito che uno sconosciuto arrivi alla sua posizione, la sappia mantenere nonostante le oggettive difficoltà e riesca a riorientare l’intero campo politico, a riavviare su un piano ben diverso dal passato i rapporti con l’Europa, dovendo inoltre fronteggiare la più grave calamità dal secondo dopoguerra. Il libro si concentra su questa figura, ne analizza i tratti della personalità e le linee del pensiero politico, individuando i valori che incarna e la visione che lo guida nelle scelte concrete operate. Come in un documentario su pagina, gli interventi di Giuseppe Conte, nei vari contesti attraversati, vengono disposti in modo che il lettore possa estrarne gli elementi utili per comporre un ritratto attendibile: tramite una ricostruzione accurata, che prende in esame le molteplici sfaccettature umane, intellettuali ed ideali implicate nell’esperienza di governo, ciascuno potrà giungere alla propria personale valutazione di questo carattere, di questa politica.


Rita Bruschi (Rosignano Marittimo, 1957), laureata in Filosofia a Milano e in Psicologia a Roma, ha esercitato la professione di psicoanalista a Pisa, dove vive da quarant’anni. È stata membro dell’International Association of Analytical Psychology e Scientific Associate dell’American Academy of Psychoanalysis and Dynamic Psychiatry. Ha pubblicato studi di filosofia del linguaggio, di teoria della psiche, di psicopatologia. È fra i fondatori ed è Vicepresidente dell’Associazione Centro Studi e Ricerche sulla Psiche Silvano Arieti, di cui dirige la Collana presso ETS Edizioni di Pisa.


Gregorio De Paola (Montepaone, 1950), laureato in Filosofia, ha studiato presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, e l’École Normale Supérieure di rue d’Ulm, Paris. Già docente di filosofia e storia nei Licei, è autore di saggi su Labriola, Sorel, Croce. Ha collaborato con diverse case editrici (Donzelli, Einaudi, Fazi, Ponte alle Grazie), come traduttore, tra l’altro, di Alexandre Adler, Marc Bloch, Raymond Boudon, Marcel Gauchet, Michel Onfray, Ernst Renan, Emile Zola. Per ETS Edizioni ha curato la Bibliografia di N. Badaloni (Inquietudini e fermenti di libertà nel Rinascimento italiano, 2005).


Nessuno dei due è iscritto a partiti o movimenti politici.Tutti e due amano definirsi cittadini.


Io mi fido del programma che abbiamo e del fatto che ci siano forze di governo che assumono una responsabilità di camminare insieme. Non ho nessun problema con gli esponenti delle forze politiche, non li avrò mai. Perché non è nel mio temperamento, nel mio carattere. Se devo lavorare per realizzare il programma di governo, questa sfida è così importante, l’avverto tanto, è una tale responsabilità, politica, giuridica, morale, che la realizzerei mettendo da parte qualsiasi personalismo. Eventuali simpatie, antipatie, non conterebbero. Con chiunque avessi come compagni di viaggio. Perché sono naturalmente, direi, portato a guardare il bene comune e l’interesse collettivo superiore.


Questa è la politica che a noi piace, questa è la politica di cui siamo capaci, una politica che offre un lavoro di squadra, un clima operoso, è una politica che si fonda sull’impegno, sincero, autentico, serio; una politica che non si distrae rispetto alle polemiche, una politica che si affida alla piena leale collaborazione con tutti gli stakeholders, con i cittadini, con le comunità locali e che è sempre costantemente votata al perseguimento del bene comune.  Giuseppe Cοnte, Giοia Taurο, 14 febbraiο 2020


 


Progetto grafico e copertina di Carmine Santangelo.