Ricerca avanzata
Home Le Collane pedagogicamente e didatticamente (5) 9788846757180
Libro cartaceo
€ 26,00 € 22,10
Sconto -15 %

La media education nella scuola multiculturale

Teorie, pratiche, strumenti

Autore/i: Maria Ranieri , Francesco Fabbro , Andrea Nardi

Collana: pedagogicamente e didatticamente (5)

Pagine: 280
Formato: cm.14x21
Anno: 2019
ISBN: 9788846757180

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Nell’odierna scuola multiculturale la media education può rappresentare un potente strumento di promozione del pensiero critico, dell’espressione creativa e della partecipazione democratica degli studenti. Tuttavia, affinché la media education possa declinarsi concretamente in una pratica significativa di educazione alla cittadinanza sono necessari un maggiore riconoscimento della sua rilevanza sul piano delle politiche educative, un ripensamento dei suoi strumenti in chiave interculturale, una progettazione della didattica mediale particolarmente attenta all’inclusione degli allievi svantaggiati e una formazione sistematica del corpo docente all’insegnamento in classe della media literacy. Attraverso il resoconto analitico dei risultati del progetto Media education for equity and tolerance (Erasmus Plus, 2016-19), questo volume offre strumenti teorici e metodologici per la progettazione della media education in contesti multiculturali e indicazioni utili per generare percorsi di apprendimento socialmente situati.


Maria Ranieri è Professore Associato di Didattica generale e Pedagogia speciale presso l’Università degli Studi di Firenze, dove dirige il Laboratorio
di Tecnologie dell’Educazione. È editor della rivista Journal of Media Literacy Education (USA).


Francesco Fabbro, PhD in Scienze dell’Educazione e della Formazione, è assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Firenze. Si occupa di critical media education e metodi qualitativi per la ricerca didattica. Fa parte della redazione di Media Education. Studi, ricerche, buone pratiche.

Andrea Nardi, PhD in Scienze della Formazione e Psicologia, collabora con il Laboratorio di Tecnologie dell’Educazione dell’Università degli Studi di Firenze. È redattore della rivista Media Education. Studi, ricerche, buone pratiche.