Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846755643
Libro cartaceo
€ 13,00 € 11,05
Sconto -15 %

Dal pane alla politica

L’opposizione alla guerra nella Toscana tirrenica (1917-18)

Autore/i: Marco Manfredi , Emanuela Minuto , Matteo Caponi

Collana: fuori collana

Pagine: 132
Formato: cm.14x21
Anno: 2019
ISBN: 9788846755643

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Il 1917 è stato un anno di svolta fondamentale nella storia della prima guerra mondiale e più in generale nella storia del Novecento. Eventi eccezionali come la rivoluzione russa, l’ingresso degli Stati Uniti nel conflitto, la gravissima crisi alimentare e la rotta di Caporetto sottoposero a molteplici tensioni e a notevoli sfide i “fronti interni”, intensificando il senso di stanchezza verso le condizioni sempre più dure imposte dal conflitto.
I contributi presenti nel volume cercano di cogliere l’impatto di quei drammatici eventi e le molteplici forme assunte dal diffuso desiderio di pace in un microcosmo territoriale della Toscana tirrenica. Dopo quasi due anni di rassegnazione o di proteste sommesse, nelle province di Livorno e di Pisa donne, uomini e ragazzi, nelle campagne come nelle città, tornarono a manifestare con notevole forza la propria opposizione alla guerra. Rivolte per il pane, forme di ostruzionismo e atti di sabotaggio quotidiani, scioperi, agitazioni di segno politico, preghiere sospese fra aspirazioni di pace e l’obbedienza dovuta allo stato di guerra contribuirono a un mutamento del clima generale con cui le autorità e la società in guerra furono chiamate a fare i conti fino al termine del conflitto.


Marco Manfredi, Dottore di ricerca, già borsista post-doc e docente a contratto all’Università di Pisa, è collaboratore dell’Istoreco di Livorno. In relazione alla Prima guerra mondiale ha partecipato al progetto di ricerca confluito nel volume Abbasso la guerra! Neutralisti in piazza alla vigilia della Prima guerra mondiale in Italia, a cura di F. Cammarano, Firenze-Milano, Le Monnier-Mondadori, 2015. La sua ultima pubblicazione è Emozioni, cultura popolare e transnazionalismo. Le origini della cultura anarchica in Italia (1890-1914), Firenze-Milano, Le Monnier-Mondadori, 2017.


Emanuela Minuto è docente di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. I suoi interessi di ricerca riguardano la storia dei movimenti sociali e politici. In relazione alla Prima guerra mondiale ha pubblicato contributi nei volumi Abbasso la guerra! Neutralisti in piazza alla vigilia della Prima guerra mondiale in Italia, a cura di F. Cammarano, Firenze, Le Monnier-Mondadori, 2015 e I segni della guerra. Pisa 1915-1918: città e territorio nel primo conflitto mondiale, a cura di A. Gibelli, G.L. Fruci e C. Stiaccini, Pisa, Edizioni ETS, 2016.


Matteo Caponi insegna Storia dell’Europa contemporanea presso l’Università di Pisa. I suoi principali interessi di ricerca ruotano attorno al rapporto tra cattolicesimo e nazionalismo nel XIX e XX secolo. La sua ultima pubblicazione è Una Chiesa in guerra. Sacrificio e mobilitazione nella diocesi di Firenze 1911- 1928, Roma, Viella, 2018.