Ricerca avanzata
Home Le Collane Aree naturali protette (36) 9788846751690
Libro cartaceo
€ 15,00 € 12,75
Sconto -15 %

Valore ambientale tra risorsa e bellezza paesaggistica

Riflessioni a 40 anni dalla nascita del Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli


A cura di: Oreste Giorgetti

Collana: Aree naturali protette (36)

Pagine: 176
Formato: cm.14x21
Anno: 2018
ISBN: 9788846751690

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Questo nuovo libro sul Parco di San Rossore esce dopo anni dal precedente libro della collana e, oltre a fare un bilancio sul passato, punta ad un rinnovato dibattito politico culturale sull’ambiente e sul territorio del Parco il quale è cerniera e fa parte di un’area vasta che potrebbe esprimere maggiori sinergie ambientali lavorative ed economiche. Quindi costituisce una ripartenza per un nuovo contesto regionale e nazionale a cui deve guardare da oggi chi ha compiti di scelte sostenibili di governo del territorio, e rivolto non solo ai parchi. Stato regioni ed enti locali, in grave ritardo rispetto alle politiche ambientali, devono infatti rimediare il prima possibile. Il libro raccoglie interviste e riflessioni di pregresse politiche del territorio, permette il confronto tra le gestioni in alcuni parchi, fa un quadro sugli indirizzi di politica ambientale regionale e comunitaria, indica dei possibili modelli di comunità locali per una progettualità integrata come metodo di finanziamento di opere. Tutto questo si è realizzato attraverso i contributi di nuovi e vecchi amministratori dei parchi e altre autorevoli personalità che operano in ambiti diversi ma che non sono estranei alle politiche territoriali e alla gestione ambientale.


Nel libro sono raccolti i contributi di Paolo Bilanci, Renata Briano, Giovanni Maffei Cardellini, Vezio De Lucia, Federica Fratoni, Angela M.P. Giudiceandrea, Alfonso Maurizio Iacono, Riccardo Lorenzi, Giancarlo Lunardi, Oreste Giorgetti, Stefano Maestrelli, Renzo Moschini, Angela Nobile, Antonello Nuzzo, Sergio Paglialunga, Rossano Pazzagli, Giacomo Sanavio, Patrizio Scarpellini e Ilaria Lavarello.