Ricerca avanzata
Home Le Collane diagosfera (15) 9788846750471
Libro cartaceo
€ 22,00 € 18,70
Sconto -15 %

Soggetti situati


A cura di: Anita Fabiani , Stefania Arcara , Manuela D’Amore

Collana: diagosfera (15)

Pagine: 170
Formato: cm.17x24
Anno: 2018
ISBN: 9788846750471

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Elemento di raccordo dei saggi raccolti in questo volume è il vario manifestarsi dell’identità, soggettività e alterità nella scrittura e nella traduzione letteraria. Partendo da testi redatti in lingue diverse, e in periodi diversi delle storie culturali e letterarie, le autrici e gli autori presenti nel volume si interrogano sull’idea di relazione Io/Noi-Tu/Voi svincolandola dalle secche concettuali, e addomesticanti, del ‘medesimo’. Non più identificata come processo unidirezionale, assimilativo e fagocitante, tale relazione può essere invece pensata come pratica dinamica, reversibile, orizzontale, fondata sul ‘co-essere’ nel mondo. La scrittura letteraria e la traduzione si rivelano, in tal senso, un fertile terreno d’indagine e verifica, dal momento che esse sollevano, con maggiore insistenza rispetto ad altre pratiche, interrogativi sulla propria/altrui identità/alterità, e obbligano sempre a rispondere, negoziando prima di tutto ordini di mondo non coincidenti, dell’interazione Io/Noi-Tu/Voi.


Anita Fabiani insegna Letteratura spagnola presso l’Università di Catania. Dopo essersi dedicata agli studi culturali e post-coloniali, ha rivolto i suoi interessi di ricerca verso la scrittura di donne (della modernità e contemporaneità) e il protofemminismo spagnolo (Il calamaio sulla finestra. Apologie protofemministe del Settecento spagnolo, 2009). Tra i temi d’indagine più frequentati di recente vi sono gli immaginari identitari e le pornotopie del XVII secolo.


Stefania Arcara insegna Letteratura inglese e Gender Studies all’Università di Catania ed è presidente del Centro Interdisciplinare Studi di Genere GENUS. Si occupa di traduzione letteraria, letteratura di viaggio, scrittura femminile, queer studies, pornografia e discorsi sulla sessualità nell’età vittoriana. È autrice, tra gli altri, di Oscar Wilde e la Sicilia (1998; 2005), nonché curatrice di “Di rivi e gigli”. Poesie e lettere di Elizabeth Siddal (2009) e co-curatrice, con Deborah Ardilli, di Trilogia Scum. Scritti di Valerie Solanas (2017).


Manuela D’Amore, ricercatrice di Letteratura inglese presso l’Università degli Studi di Catania, è autrice di monografie, traduzioni annotate e saggi nell’ambito della scrittura di genere e di viaggio tra Seicento e Ottocento. È co-autrice insieme a Michèle Lardy di Essays in Defence of the Female Sex: Custom, Education and Authority (Cambridge Scholars, 2012). Il suo lavoro più recente è The Royal Society and the Discovery of the Two Sicilies: Southern Routes in the Grand Tour (Palgrave Macmillan, 2017).