Ricerca avanzata
Home Le Collane philosophica (183) 9788846749598
Libro cartaceo
€ 22,00 € 18,70
Sconto -15 %

Alberto Magno e la nobiltà

Genesi e forme di un concetto filosofico

Autore/i: Andrea Colli

Collana: philosophica (183)

Pagine: 230
Formato: cm.14x22
Anno: 2017
ISBN: 9788846749598

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Esistono parole che più di altre contribuiscono a caratterizzare il pensiero di un autore, a svelarne le intenzioni e a seguirne le tracce nella storia delle idee. È il caso del concetto di “nobiltà” negli scritti di Alberto Magno: nobile è l’anima, l’intelletto agente, la causa prima, ma anche l’uomo rispetto a tutti gli altri animali; nobilissima è poi la philosophia prima, ma anche la theologia, e l’attività contemplativa è più nobile di quella pratica; o ancora, nobile è l’uomo dotato di ingegno e dunque capace di distinguere il vero dal falso. Che queste e molte altre occorrenze di nobilitas o nobilis, disseminate in alcuni snodi cruciali della riflessione albertina, siano irrelate tra loro e rappresentino una semplice variazione lessicale di espressioni meno definite, quali “migliore” o “superiore”, non è sostenibile.
Attraverso l’analisi lessicografica di cinque binomi concettuali (nobilis-simplex, nobilis-separatus, nobilis-agens, nobilis-homo, nobilis-scientia) il libro cerca di documentare come l’idea di nobiltà, ereditata da un quadro di fonti abbastanza eterogeneo, sia un’efficace chiave speculativa per accedere ad alcuni dei problemi più delicati e complessi del pensiero di Alberto Magno, e per mettere in relazione tra loro opere differenti nel contenuto e distanti cronologicamente.


Andrea Colli ha conseguito il dottorato presso l’Università di Firenze e l’Albert-Ludwigs Universität Freiburg (2009). Ha lavorato presso l’Università di Cagliari e l’Università di Trento. Nel 2012 ha preso parte al progetto di ricerca ANR-DFG Thomisme et antithomisme au Moyen Âge. Dal 2015 lavora all’edizione critica della Lectura Thomasina presso il Thomas-Institut dell’Universität zu Köln grazie ad una borsa di studio Marie Skłodowska-Curie (Horizon 2020). È autore ed editore di numerosi articoli e saggi, tra cui Tracce agostiniane nell’opera di Teodorico di Freiberg (Marietti, Milano 2010), Teodorico di Freiberg, L’origine delle realtà predicamentali (Bompiani, Milano 2010), La nobiltà nel pensiero medievale (Academic Press Fribourg, Fribourg 2016) e Teodorico di Freiberg, Durata e tempo (Edizioni di Pagina, Bari 2017).