Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846749154
Libro cartaceo
€ 16,00 € 13,60
Sconto -15 %

Canti tristi

Autore/i: Pasquale Albani
Introduzione di: Michele Battaglino

Collana: fuori collana

Pagine: 184
Formato: cm.15x23
Anno: 2017
ISBN: 9788846749154

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Canti tristi è una silloge di 71 componimenti pubblicata a Melfi dall’autore nell’aprile 1897, poco prima di morire. Delle tante poesie scritte fin dall’età di sedici anni, Pasquale Albani scelse quelle che gli sembravano migliori (in genere le più recenti e le più mature) e che gli permettevano di inserirle in un discorso unitario: le altre restarono fuori, compreso il sonetto Dietro un suo ritratto, inserito qui, in Appendice, assieme all’ode Alla bandiera italiana stampata, sempre a Melfi, due mesi prima.
Questa edizione, che riproduce il testo originale, è arricchita da note a piè di pagina e da un ampio e approfondito saggio introduttivo di Michele Battaglino.


«Quando non si lascia irretire dal repertorio lessicale della tradizione letteraria italiana né ammaliare da grappoli aggettivali aridi, refrattari allo splendore della luce e all’armonia del suono, allora l’Albani sciorina versi melodiosi che parlano delle sue speranze e illusioni, dei suoi sogni di gloria e di amore, delle sue ansie, dei suoi dubbi, tormenti, dolori, dei suoi sentimenti che, per la loro sincerità e profondità, colpiscono emotivamente il lettore, perché da personali quei sentimenti sono diventati universali».
dal saggio introduttivo di Michele Battaglino


Michele Battaglino, originario di Genzano di Lucania (PZ) e pisano di adozione, docente di Lettere prima e preside di Liceo classico dopo, oltre a diversi libri di poesia e di narrativa, ha pubblicato saggi di storia lucana (come Aquilina di Monteserico, Venosa, Osanna edizioni, 2008; Ipotesi sulle origini di Genzano, Venosa, Osanna edizioni, 2010; Genzano di Lucania dal 1333 al 1616, Pisa, ETS, 2015; Filippo de Marinis
e la repubblica napoletana del 1799, in Uomini e comunità dell’Alto Bradano, Bari, Puglia grafica sud, 1985; Il toponimo Cavallina a Genzano di Lucania, in Quaderni del Centro “Vincenzo Solimena”, Acerenza, Telemaco, 2014; Tradizioni alimentari e storia in Basilicata, in Verum ipsum factum, n. 2, Acerenza, Telemaco edizioni, 2016), e di critica letteraria (fra i quali La dimensione elegiaco-epigrammatica della poesia sinisgalliana, in Atti del simposio di studi su Leonardo Sinisgalli, Matera, Liantonio, 1987; La “spiritualità” di Orazio: ideale etico ed estetico nelle “Odi”, in Conoscere Orazio, Potenza, Associazione Humanitas, 1981; I luoghi dell’ infanzia nella poesia oraziana, «ESSEFFE. Sistema formativo», Bollettino dell’IRRSAE della Basilicata, giugno 1995, n. 1).