Ricerca avanzata
Home Primo piano 9788846749024
Libro cartaceo
€ 30,00 € 25,50
Sconto -15 %

Le voci del violoncello

Autore/i: Sandro Cappelletto
Prefazione di: Maurizio Baglini

Collana: Parlando di musica, emozioni, didattica (2)

Pagine: 148
Formato: cm.14x21
Anno: 2017
ISBN: 9788846749024

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

Con 2 CD-audio allegati


Dicono di lui, parlandone non come fosse uno strumento, ma una persona, un compagno di vita, un amante esigente: «All’inizio il nostro rapporto non è stato facile, lui era abituato diversamente ed io anche, intuivo che aveva delle qualità straordinarie che dovevo in ogni modo andare a scovare, ero sicuro che con tempo e pazienza avremo trovato il modo giusto per capirci. Ora credo di poter dire che siamo felici insieme, almeno io lo sono. [...] È un organismo vivente, finisce con il somigliarti, o finisci con il somigliargli. Lo riconosci, ti ci riconosci. Forse ti riconosce anche. [...] Nel modo di suonarlo c’è una perfezione di contatto che ti può donare anche delle sensazioni fisiche molto forti: possiamo vivere in diretta le vibrazioni della cassa armonica e così lo strumento trasferisce il flusso delle vibrazioni in gran parte del corpo».
Le diverse “voci” che attraversano il libro sono quelle di chi al violoncello – meraviglioso inconfondibile strumento, caldo e sensuale – ha dedicato la propria vita: i musicisti che lo suonano, i liutai che lo costruiscono, i compositori che scrivono musica a lui destinata, gli artisti che lo hanno raccontato – da Fellini a Saramago, da Chagall a Woody Allen – e il pubblico che lo ascolta affascinato. Tante, autorevoli voci diverse per costruire assieme un percorso che, partendo da una rassegna di concerti organizzata dal Teatro Verdi di Pordenone nel 2016, vuole raccontare la storia e il fascino di uno degli strumenti più amati.  

Musiche di: Fryderyk Chopin, Camille Saint-Saëns, Robert Schumann, Pascal Amoyel, Max Reger, Paul Hindemith.
Esecuzioni di: Jan Kalinowski, Marek Szlezer, Emmanuelle Bertrand, Pascal Amoyel, Silvia Chiesa, Maurizio Baglini, Alban Gerhardt.


Sandro Cappelletto, nato a Venezia nella seconda metà del Novecento, laureato in filosofia, ha studiato armonia e composizione con Robert W. Mann. Come autore ha pubblicato: Farinelli. La voce perduta (EDT, 1996); Farò grande questo teatro! (EDT, 1997), inchiesta sui teatri d’opera; la monografia Beethoven (Newton Compton, 1980); Mozart. La notte delle dissonanze (EDT, 2006); Messiaen. L’angelo del Tempo (Accademia Perosi, 2008); Altravelocità. Avventure di un viaggiatore in treno (Giunti, 2009); Da straniero inizio il cammino. Schubert, l’ultimo anno (Accademia Perosi, 2014); Mozart. I quartetti per archi (Il Saggiatore, 2015). Autore di testi per il teatro e per il teatro musicale, che spesso interpreta in scena, ha collaborato con significativi musicisti e compositori contemporanei. Ha creato trasmissioni per Radio Tre Rai e per Rai 5. Giornalista professionista scrive per il quotidiano «La Stampa». Accademico dell’Accademia Filarmonica Romana, ne è stato direttore artistico. Dirige «Studi verdiani».