Ricerca avanzata
Home Le Collane philosophica (178) 9788846747358
Libro cartaceo
€ 13,00 € 11,05
Sconto -15 %

Saggi su Heidegger

Adyton, Fuga dell'erramento

Autore/i: Peter Trawny
A cura di: Giovanni Jan Giubilato

Collana: philosophica (178)

Pagine: 124
Formato: cm.14x22
Anno: 2017
ISBN: 9788846747358

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Le recenti e accese discussioni sulle annotazioni dei Quaderni Neri risalenti agli anni 1931-1941 hanno mostrato chiaramente in che misura la radicalità del pensiero di Heidegger sia in grado di condurre la ragione pubblica oltre i propri limiti. Da dove proviene questo pensare così selvaggio che rifugge volutamente ogni normalizzazione? Heidegger ha abbandonato ben presto la concezione comune della verità per una concezione ai suoi occhi più originaria: “la verità è, nella sua essenza, non-verità”. Si profila qui un itinerario che la democrazia della ragione e le sue istituzioni possono considerare solo come un pericoloso errore.


Adyton è l'inaccessibile, ove non è possibile entrare, è la parte più recondita del tempio dove si trovava la divinità. Peter Trawny mette proprio questo “inaccessibile” al centro del suo saggio su Heidegger, presentandocelo come un pensatore esoterico e politico, intento a sottrarsi con forza e coerenza ai discorsi della sfera pubblica. Nell'intimità del filosofare si scopre allora come la filosofia di Heidegger sia anche animata dall'esperienza esoterica.


Peter Trawny ha studiato filosofia, musicologia e storia dell’arte a Bochum, Friburgo, Basilea e Wuppertal. Ha insegnato presso le università di Shanghai, Vienna e Stoccolma; attualmente è professore straordinario di filosofia presso la Bergische Universität di Wuppertal e direttore del Martin-Heidegger-Institut. I suoi principali ambiti di ricerca sono la filosofia politica e l’estetica. È uno dei curatori dell’edizione tedesca dei volumi delle Opere complete di Martin Heidegger.