Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846747075
Libro cartaceo
€ 24,00 € 20,40
Sconto -15 %

L’antropologia va in scena

Nuove dimensioni teatrali per l’Antico

Autore/i: Francesco Puccio

Collana: fuori collana

Pagine: 230
Formato: cm.14x21
Anno: 2017
ISBN: 9788846747075

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Nell’ambito della definizione delle poetiche dei grandi maestri del teatro del Novecento, l’autore compie un viaggio nell’antropologia teatrale e nel teatro come linguaggio d’arte e come processo culturale. La ricerca teatrale viene vista attraverso la lente dell’antropologia, si amplia e si arricchisce nello scoprire la sua alterità. Alcune tematiche antropologiche, relative al corpo e alle sue rappresentazioni, all’immagine, al doppio, alla voce, infatti, possono trovare spazio in questa prospettiva. Si costruiscono, così, rappresentazioni che mettono in scena temi di rilevanza contemporanea pur restando legati al mondo antico. Di qui, l’indagine su uno degli ultimi grandi esponenti della ricerca teatrale contemporanea, Nin Scolari, la cui esperienza sul mito antico ha saputo creare – grazie al suo progetto di valorizzazione delle aree archeologiche e dei siti museali – un dialogo alternativo a quello tradizionale.



Francesco Puccio è nato nel 1982. Laureato in Lettere classiche, dottore di ricerca in Antropologia del mondo antico, è scrittore e regista teatrale. È stato, per l’anno accademico 2015/2016, docente a contratto di drammaturgia antica presso l’Università di Padova. È ideatore e direttore artistico de “L’antico fa testo”, progetto di ricerca e di didattica sul mito classico, patrocinato dal Centro di Antropologia del Mondo Antico dell’Università di Siena e dal MIUR, con la consulenza scientifica di Donatella Puliga. Ha scritto romanzi, testi teatrali, e ha realizzato numerosi progetti per il teatro nelle aree archeologiche e nei siti museali, specializzandosi nella scrittura di drammaturgie ispirate al mito antico e alla sua permanenza nel mondo contemporaneo.