Ricerca avanzata
Home Le Collane Liberta' di psicanalisi (15) 9788846743800
Libro cartaceo
€ 15,00 € 12,75
Sconto -15 %

L’infantile in psicanalisi

La costruzione del sintomo nel bambino

Autore/i: Robert Lévy
Traduzione di: Andrea Zaccardi
Introduzione di: Alberto Zino

Collana: Liberta' di psicanalisi (15)

Pagine: 204
Formato: cm.14x21
Anno: 2016
ISBN: 9788846743800

Stato: Disponibile
  • Descrizione

con una intervista all’Autore di Alessandra Guerra

Robert Lévy presenta il risultato della sua più che trentennale ricerca sulla costituzione del sintomo psichico nel bambino. L’autore definisce l’infantile, periodo compreso tra i due e i sei anni, a partire dal fatto che non si è ancora instaurata la rimozione secondaria; per questo motivo il bambino costruisce il sintomo a partire dalla metonimia. Di questa modalità di costruzione del sintomo testimoniano la clinica e la teoria di Freud e Lacan, al quale Robert Levy si riferisce in modo approfondito.

L’infantile è un concetto psicanalitico che dimostra che la metafora paterna, necessaria all’entrata del bambino nel linguaggio, é un lungo processo di maturazione psichica, che prosegue fino alla fine del periodo infantile.

L’autore propone quindi di fondare una psicopatologia del bambino non solo a partire dagli effetti prodotti dalla forclusione del Nome-del-Padre, ma anche dalla mancanza della rimozione.


Robert Lévy, direttore scientifico di un Centro Medico Psico-Pedago­gico e ricercatore associato presso il Laboratorio di Psicanalisi e Psicopatologia Clinica dell’Université de Provence Aix-Marseille, è co-fondatore dell’Association Analyse Freudienne, nonché direttore dell’omonima rivista Analyse Freudienne Presse. Tra le sue opere ricordiamo: Le désir contrarié, Essai sur l’impossible transmission en psychanalyse (Eres-Point Hors Ligne, 1998).