Ricerca avanzata
Home Le Collane Parlando di musica, emozioni, didattica (1) 9788846742889
Libro cartaceo
€ 30,00 € 25,50
Sconto -15 %

Specchio del tempo

La variazione per pianoforte

Autore/i: Piero Rattalino

Collana: Parlando di musica, emozioni, didattica (1)

Pagine: 120
Formato: cm.14x21
Anno: 2016
ISBN: 9788846742889

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica
  • Link correlati

2 Cd-Rom allegati La variazione per strumenti a tastiera nasce come gioco di travestimento, di trasformazione e di travisamento, e in quanto tale può toccare tutto il ventaglio degli stati psichici, dal dilettevole e scherzoso fino al bravuristico e al tragico. Ma alcuni dei suoi capisaldi assumono anche l’aspetto di specchi e di veicoli. Specchi stilistici, quando si rifanno al passato e lo ripercorrono; veicoli ideologici, quando vedono nel passato un’età migliore dell’età presente. E raramente i due aspetti sono disgiunti. Il ciclo di sei concerti con introduzione all’ascolto – di cui si pubblicano qui i testi integrali e nei due Cd-Rom allegati una scelta delle esecuzioni musicali – svolge questo tema storiografico, mantenendo, però, un alto grado di spettacolarità, perché tutte le musiche richiedono un’esecuzione virtuosistica. Le sei serate, corrispondenti ai capitoli del volume e tutte con presentazione di Piero Rattalino, narrano lo svolgersi di una secolare vicenda che mette in opposizione-contaminazione il presente e il passato e che, rispecchiandolo, ricostruisce il passato come mito sempre attuale e fecondo. 2 Cd-Rom allegati con musiche di: Ludwig Van Beethoven, Fryderik Chopin, Max Reger, Robert Schumann, Franz Liszt, Ferruccio Busoni, Sergej Rachmaninov, Paul Dukas. Esecuzioni di: Ilia Kim, Roman Lopatinsky, Maurizio Baglini, Margaryta Golovko, Alessandro Taverna. Piero Rattalino, diplomato nel conservatorio di Parma in pianoforte e in composizione, ha insegnato in vari conservatori, occupando per più di trent’anni una cattedra di pianoforte principale nel Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Insegna attualmente nella Accademia Pianistica Internazionale di Imola. Ha tenuto masterclass di pianoforte in tutto il mondo. È stato direttore artistico della Istituzione Universitaria dei Concerti e del CIDIM di Roma e dei teatri di Bologna, Genova, Torino, Catania. È stato inoltre consulente del Festival Verdi di Parma ed è consulente del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo. Ha tenuto cicli di trasmissioni radiofoniche e televisive e collabora con varie riviste ed enciclopedie. Ha pubblicato presso vari editori una cinquantina di volumi, fra cui Storia del pianoforte, Da Clementi a Pollini, Il concerto per pianoforte e orchestra, monografie su Chopin, Schumann, Liszt, Prokofiev, una serie di sedici monografie su grandi pianisti del passato (da Paderewski fino a Gould), Guida alla musica pianistica, Shostakovic. Continuità nella musica, responsabilità nella tirannide. Nel marzo dello scorso anno è uscito il suo romanzo-saggio Celeste e infernale. Beethoven e la musica del Congresso di Vienna, e sta lavorando a Liszt pianista: tecnica e ideologia.