Ricerca avanzata
Home Le Collane fuori collana 9788846739179
Libro cartaceo
€ 30,00 € 25,50
Sconto -15 %

Fiesole: esilio di bellezza. Fiesole: The Elysium of Beauty

Stranieri a Fiesole nei primi anni del' '900. Foreigners in Fiesole in the early 1900s.

Autore/i: Alessandro Panajia

Collana: fuori collana

Pagine: 240, ill.
Formato: cm.20x27
Anno: 2014
ISBN: 9788846739179

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Con questo volume l’autore ricostruisce l’identità dei “residenti stranieri” a Fiesole dai primi anni del Novecento sino alla vigilia del II° conflitto mondiale e fa rivivere quella particolare, magica atmosfera nella quale si trovarono involontariamente immersi e che spesso li mise in contatto con la folta colonia d’intellettuali, composta dai più ben noti e studiati: Arnold Böcklin, W. O. J. Niuewenkamp, Charles Augustus Strong, Bernard Berenson e Adolf von Hildebrand. La particolare magica atmosfera fiesolana che caratterizzava la vita della cittadina sino alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale fece sì che Fiesole divenisse luogo di riferimento per l’alta società internazionale presente o di passaggio in Toscana e rende, così, comprensibile il ruolo socio-culturale che la cittadina ricopriva sin dal Seicento e che l’aveva fatta assurgere a oggetto di culto tra i grands tourists. Fiesole era ed è inoltre un luogo ricco di opere d’arte, di resti di gloriose civiltà antiche, di tradizioni letterarie e di paesaggi che hanno trovato nell’arte la loro consacrazione.

The Author recreates here the identities of the “foreign inhabitants”, who lived in Fiesole from the early 20th century until the Eve of the World War II. He recollects that particular and magic atmosphere in which inhabitants were immersed unconsciously and which permitted them to meet the large colony of the most popular and well-known intellectuals: Arnold Böcklin, W. O. J. Niuewenkamp, Charles Augustus Strong, Bernard Berenson and Adolf von Hildebrand. The particular magic atmosphere of Fiesole, which had characterized the life of the town until the Eve of the World War II, allowed it to become the reference point for the international high society, present in or passing through Tuscany, together with the social and cultural role that the town has had since the Seventeenth century and that transformed it into an object of worship among grands tourists. Moreover, Fiesole was and is a place rich in arts masterpieces, glorious ruins of ancient civilizations, literary traditions and landscapes which found their consecration in art.

Alessandro Panajia ha al suo attivo numerose pubblicazioni, orientate verso la storia e la cultura dell’Ottocento. Si segnalano fra le altre per le Edizioni ETS: Scene da un matrimonio: le nozze di Carlo e Teresa Leopardi; con documenti inediti, [2002]; Teresa Teja Leopardi: storia di una scomoda presenza nella famiglia del poeta: con un inedito di Giacomo Leopardi, [2002]; I palazzi di Pisa: nel manoscritto di Girolamo Camici Roncioni, [2004]; Così riferisce un cronista per il solito ben informato – Pisa nei giornali tra Otto e Novecento [2012]; e nel 2013 autore dei volumi Dal Lungarno ai Navigli – il carteggio di Lyda Prini Aulla Trotti Bentivoglio e Giuseppe Giusti a Milano-Tracce del poeta in un archivio privato lombardo. Inediti. Ha, inoltre, curato per l’Università e il Comune di Pisa la Mostra e il catalogo di A spasso sul Lungarno – Redingote, cilindri e trine nella Pisa dell’Ottocento, svoltasi dall’ 8 dicembre 2012 al 2 aprile 2013 presso il Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi.

Alessandro Panajia published numerous contributions which are oriented towards the history and the culture of the 19th Century. Noteworthy, among others by ETS editions: Scene da un matrimonio; le nozze di Carlo e Teresa Leopardi; with unpublished documents, [2002]; Teresa Teja Leopardi: storia di una scomoda presenza nella famiglia del poeta: con un inedito di Giacomo Leopardi, [2002]; I palazzi di Pisa: nel manoscritto di Girolamo Camici Roncioni, [2004]; Così riferisce un cronista per il solito ben informato – Pisa nei giornali tra Otto e Novecento [2012]; and in 2013 he was author of the following books Dal Lungarno ai Navigli – il carteggio di Lyda Prini Aulla Trotti Bentivoglio e Giuseppe Giusti a Milano - Tracce del poeta in un archivio privato lombardo. Inediti. Alessandro Panaija has edited for the University and for the Town Hall of Pisa the exhibition and the catalogue of A spasso sul Lungarno – Redingote, cilindri e trine nella Pisa dell’Ottocento. The exhibition held from 8th December 2012 to 2nd April 2013 at the Museo Grafica in Palazzo Lanfranchi.