Ricerca avanzata
Home Le Collane Diabaseis (4) 9788846738097
Libro cartaceo
€ 42,00 € 35,70
Sconto -15 %

Dal Saronico all'Adriatico

Iscrizioni greche su ceramica del Museo Archeologico Nazionale di Adria

Autore/i: Damiana Baldassarra

Collana: Diabaseis (4)

Pagine: 366, Ill.
Formato: cm.21x28
Anno: 2013
ISBN: 9788846738097

Stato: Disponibile
  • Descrizione

Oggetto privilegiato del quarto volume di Diabaseis sono le connessioni marittime in quello spazio cerniera fra Italia e Grecia che è l’Adriatico: il ponderoso lavoro di Damiana Baldassarra sulle iscrizioni greche di Adria, tutte graffite e dipinte prevalentemente su ceramica attica di età classica, consente oggi di leggere sotto una nuova luce i vettori commerciali che facevano capo all’emporio padano mettendone in risalto le specificità fra Etruschi, Veneti e Greci. Il capitale documentario della Collezione Bocchi si rivela anche in questo caso decisivo per la ricostruzione storica d’insieme legando l’Adria antica alla moderna.


Studiare Adria e comporre il corpus delle iscrizioni in lingua greca di questo antico insediamento ha richiesto la combinazione di molteplici competenze di storia antiquaria, archeologia, oltre che di una specifica branca dell’epigrafia, quella dedita interpretazione dell’instrumentum. La lacunosità dei dati emergenti dai primi tentativi di indagine archeologica compiuti nell’Ottocento ha spesso impedito di contestualizzare a dovere il ritrovamento dell’enorme messe di reperti ceramici, che costituisce il supporto delle iscrizioni allo studio; nonostante le meritorie campagne di scavo condotte negli ultimi decenni dalla Soprintendenza Archeologica del Veneto sia nell’area dell’abitato (fase arcaico-classica, ellenistica e romana) sia nelle necropoli abbiano risolto ampi coni d’ombra, restano ancora circoscritte le conoscenze della struttura effettiva del sito, in quanto limitate dallo sviluppo della città moderna sopra quella
antica... [continua a leggere]

This work is the result of a 3-years-long search - funded by the Department of Humanities of Ca’ Foscari University of Venice and by the private Foundation ‘Nobile Carlo Bocchi’ of Adria - aiming to sort the effective amount of the Greek inscriptions from Adria and to produce an overall study of them. For this purpose, thanks to the permission of the Director of the National Archaeological Museum - where all the finds ascribable to Adria are preserved -, it was possible to make the autopsy of every inscribed ceramic fragment and look through the genuine documentation concerning the history of the archaeological searches led in Adria since the 18th century. [read more]