Ricerca avanzata
Home Le Collane Percorsi (21) 9788846724045
Libro cartaceo
€ 22,00 € 18,70
Sconto -15 %

Le traduzioni di Conrad in Italia

Autore/i: Mario Curreli

Collana: Percorsi (21)

Pagine: 312
Formato: cm.17x24
Anno: 2009
ISBN: 9788846724045

Stato: Disponibile
  • Descrizione
  • Galleria fotografica

Questo volume ripercorre le tappe della ricezione in Italia dell'autore anglo-polacco, i cui romanzi e racconti iniziarono ad essere tradotti, soltanto a cavallo fra gli anni Venti e Trenta, da traduttori con gradi di competenza assai diversi e spesso imbevuti più di cultura francese che inglese.
Qui si dà conto della qualità di traduzioni spesso monche e inadeguate o, peggio, condotte su versioni francesi a loro volta inaffidabili. Oltre agli abbagli, e non soltanto nella terminologia marinaresca, le versioni pubblicate fra le due guerre da piccoli editori, quasi tutti milanesi, presentavano tagli di paragrafi interi, tacite omissioni di espressioni idiomatiche o forme slang, soppresse nei testi di arrivo, che così finivano per perdere gli effetti suscitati dagli originali.
Una svolta fondamentale venne operata da Ugo Mursia, il quale, fra il 1967 e il 1982, curò personalmente, con il massimo rigore filologico, la traduzione di Tutte le opere di Conrad. Oggi, scaduti i termini del copyright, il numero delle versioni di testi conradiani è in straripante crescita, quasi a sostegno dell'assioma di Benjamin che i classici si devono continuare a tradurre senza posa.
Accanto a versioni tuttora insoddisfacenti, anche da noi escono fortunatamente edizioni nelle quali, a introduzioni di notevole originalità e penetrazione – in gran parte opera di specialisti universitari – si accompagnano nuove, pregevoli, traduzioni. Alcune di ottimo livello interpretativo, come quelle di Luisa Saraval o Dacia Maraini, che hanno saputo ben rendere le onde musicali della prosa conradiana.

Mario Curreli ha insegnato per quarant'anni nelle Università di Exeter, Firenze e Pisa, dove ha fondato il "Centro di studi conradiani Ugo Mursia". Per le Edizioni ETS dirige la rivista Anglistica Pisana.