Ricerca avanzata
Home Le Collane Letteratura italiana (17) 9788846723741
Libro cartaceo
€ 14,00 € 11,90
Sconto -15 %

Lingua e stile nelle tragedie di Vittorio Alfieri

Autore/i: Vincenza Perdichizzi

Collana: Letteratura italiana (17)

Pagine: 208
Formato: cm.14x22
Anno: 2009
ISBN: 9788846723741

Stato: Disponibile
  • Descrizione

L'importanza che l'elaborazione stilistica assume nelle tragedie di Alfieri emerge dal resoconto della Vita ed è testimoniata dalle diverse fasi compositive delle singole opere. Attraverso lo studio di questi documenti si propone una ricerca articolata secondo due assi principali: l'analisi adotta inizialmente una prospettiva diacronica per individuare la strategia delle varianti che Alfieri attua nella revisione della prima edizione delle tragedie (Pazzini, 1783) in vista della stampa definitiva (Didot, 1789); segue una lettura sincronica, condotta sull'edizione finale e sottoposta al vaglio di una valutazione linguistica. Le soluzioni stilistiche adoperate per conseguire una scabra essenzialità non escludono la ricerca di una regolarità espressiva modellata sulla tradizione classica. Si definiscono quindi due linee diverse e interagenti lungo le quali la scrittura tragica di Alfieri costruisce il suo equilibrio contraddittorio, fra l'ossequio alle norme di compostezza e simmetria imposte dal classicismo e il gusto per l'anomalia e lo scarto, suggerito dalla poetica del sublime.

Vincenza Perdichizzi (Messina, 1979) ha studiato alla Scuola Normale e all'Università di Pisa. Dal 2005 vive a Parigi, insegna come professore incaricato (ATER) all'Università di Lille 3. Nel corso dei suoi studi si è occupata di teatro e di letteratura italiana del Settecento. Su Vittorio Alfieri ha pubblicato numerosi saggi in riviste italiane e francesi.